ORATORIO DI SANTA ELISABETTA
Luoghi: Albese con Cassano

E’ il più importante degli oratori privati per le caratteristiche a tutt’oggi visibili ed è inserito nell’area della villa, oggi ospedale, Parravicini di Persia. La data di costruzione è collocata fra il 1679 e il 1683 e il committente dell’opera fu G. Paolo Parravicini. La chiesa ha dimensioni consone all’importanza della famiglia. L’edificio si presenta ancora con il suo aspetto antico, modificato appena dalla presenza di alcune lapidi funerarie delle famiglia Parravicini sulle pareti della navata. L’oratorio è a navata unica con lunghezza e larghezza quasi uguali, notevole è l’altezza, la copertura a volta prosegue nella zona presbiteriale; l’edificio è provvisto di due entrate, una verso il giardino della villa e l’altra da sulla via pubblica. Le forme del disegno sono in linea con la cultura artistica barocca diffusa nel ‘600. L’interno si presenta decorato ad affresco e a stucco in quasi tutta la superficie, sopra l’altare si trova un dipinto di notevoli dimensioni raffigurante la Visitazione di Santa Elisabetta, sulla parete destra un Madonna con Bambino. L’apoteosi della santa è affrescata sulla volta della navata. In alto sulla parete destra un balconcino ligneo a intaglio delimita uno spazio interno nel quale prendevano posto i nobili Parravicini per assistere alle funzioni.